Articoli

Studio Commercialista rag. Gili - Novara

L’Agenzia delle Entrate ha reso disponibile un nuovo servizio di consultazione delle fatture elettroniche per gli Enti non commerciali (es. Onlus ecc.) e Condomini – non in possesso di partita IVA.
Questi soggetti, in particolare, possono consultare tramite i propri rappresentanti incaricati in possesso di credenziali Entratel / Fisconline rilasciate da Agenzia delle Entrate o di identità digitale Spid o CNS, le fatture elettroniche relative ai loro acquisti pervenute al Sistema di Interscambio da parte dei loro fornitori.
Il Servizio è disponibile accedendo all’area riservata del “sito di assistenza Entratel” e del “sito di assistenza Fisconline”.
Le Entrate precisano che sono consultabili solo le fatture degli operatori IVA, fornitori degli ENC e dei Condomini, per i quali sussiste l’obbligo di fatturazione elettronica e la fattura sia stata correttamente elaborata e non scartata dal Sistema di Interscambio.

Studio Commercialista rag. Gili - Novara

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 38 del 14 febbraio 2019, (S.O. n. 6) è pubblicato il nuovo Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza (D.Lgs. 12 gennaio 2019, n. 14), in attuazione della legge 19 ottobre 2017, n. 155 per la riforma delle procedure concorsuali.
Il provvedimento, in particolare, disciplina le situazioni di crisi o insolvenza del debitore, sia esso consumatore o professionista, o imprenditore che eserciti, anche non a fini di lucro, un’attività commerciale, artigiana o agricola, operando quale persona fisica, persona giuridica o altro ente collettivo, gruppo di imprese o società pubblica, con esclusione dello Stato e degli enti pubblici.
Tra le novità più significative:

  • l’introduzione di procedure di allerta e di composizione assistita della crisi;
  • l’introduzione della nuova disciplina della crisi e dell’insolvenza dei gruppi di imprese;
  • l’introduzione dell’albo dei soggetti incaricati della gestione e del controllo nelle procedure.

Il provvedimento entrerà in vigore il 15 agosto 2020, ad eccezione degli artt. 27, comma 1, 350, 356, 357, 359, 363, 364, 366, 375, 377, 378, 379, 385, 386, 387 e 388 che entrano in vigore il prossimo 16 marzo.